Archivi autore: Giovanni

Facebook

Come guadagnare su Facebook

Con il suo miliardo di iscritti, Facebook risulta il social network più utilizzato al mondo. E’ dunque scontato che Facebook attiri privati e aziende in cerca di pubblicità e denaro.

Utilizzando Facebook e i vari social network in modo intelligente e non troppo invasivo è dunque possibile guadagnare del denaro in modo assolutamente legale. Vediamo dunque com’ è possibile guadagnare con Facebook sia che tu abbia competenze tecniche o di marketing sia che tu abbia molta fantasia e tempo da dedicarci.

SVILUPPARE APPLICAZIONI SU FACEBOOK

Il metodo più difficile per guadagnare soldi grazie a Facebook è sicuramente rappresentato dallo sviluppo di applicazioni o giochi. In questo caso è necessaria un’ elevata competenza tecnica e quindi questo metodo è limitato a pochi utenti. A tal proposito Facebook mette a disposizione delle API (Application Programming Interface). Il guadagno tramite le applicazioni può essere suddiviso in due filoni:

  • Realizzare e successivamente rivendere il proprio gioco o applicazione ad altre aziende potenzialmente interessate, in questo caso il guadagno è successivo alla vendita.
  • Realizzazione di applicazioni e giochi di utilizzo gratuito ma che necessitano di una moneta virtuale per poter progredire nel gioco, per aumentare il proprio livello, ricevere regali o oggetti speciali.

Il requisito fondamentale però è avere un elevato numero di utilizzatori, il guadagno di un gioco o applicazione sta nella sua viralità.

COSTRUIRE UNA FAN PAGE SU FACEBOOK

Dopo aver costruito una “Fan page” è necessario invitare più amici possibile ad iscriversi ad essa e fare in modo che si avvii il cosiddetto “effetto virale” in questo modo sarete in grado di raccimolare in breve tempo un discreto numero di fans. Il passo successivo è quello di fornire continuamente contenuti nuovi come ad esempio foto, video, news e spunti di discussione tra gli utenti.

Se possedete un sito internet fate in modo che tutti gli aggiornamenti della pagina Facebook siano inerenti alla nicchia di mercato che tratti sul tuo sito internet. In questo modo costruirete una pagina con un target ben preciso e la possibilità che i vostri utenti la continuino a seguire nel tempo sarà molto alta. Grazie ad una buona “Fan page” riuscirete ad incrementare il numero di utenti interessati al settore che tratta il tuo sito internet ed è dunque possibile utilizzarla anche solo per portare accessi qualitativamente elevati al tuo sito.

Se non possiedi un sito internet non importa, cerca di avere una costanza di aggiornamento dei contenuti della pagina (magari facendoti aiutare da alcuni tuoi amici).

GUADAGNARE CON UNA PAGINA FAN SU FACEBOOK

Per guadagnare attraverso una pagina Facebook potete sfruttare essenzialmente due vie:

  • Dopo aver creato e sviluppato ad hoc la vostra pagina Facebook, dovrete registrarvi gratuitamente ai programmi di affiliazione e iniziare con la promozione di beni o servizi (ancor meglio se inerenti alla vostra nicchia di mercato o agli argomenti che tratta la pagina). Dopo essere stati approvati ai programmi di affiliazione dovrete inserire con il conta gocce i link e sponsorizzazioni pubblicitarie facendo in modo di non risultare troppo invasivi per gli utenti della “Fan page”.
  • Non appena avrete raggiunto un discreto numero di utenti è anche possibile rivendere la pagina ad utenti di terze parti che possono sfruttare la quantità e la qualità dei contatti accumulati. Alcune stime indicano che il prezzo per ogni fan di ogni pagina Facebook sia stimato tra gli 0,01 dollari e i 0,03 dollari.

GUADAGNARE FAN AUTOMATICAMENTE SU FACEBOOK

Grazie ad alcuni siti di scambio “Mi piace” è possibile guadagnare in modo automatico molti fan su Facebook, l’ iscrizione a questi siti è gratuita e grazie al sistema dello scambio di “Mi piace” è possibile aumentare i proprie fan in modo gratuito o a pagamento ma soprattutto in modo automatizzato.

Per cominicare basterà inserire una email e una password, non appena entrerete nel vostro account dovrete impostare l’ indirizzo della vostra pagina Facebook, Twitter, Google Plus o Youtube.

Grazie ad un sistema di scambio a punti è possibile acquisire fan alla propria pagina cliccando a propria volta su altre pagine o in alternativa comprando in denaro pacchetti di punti che verranno poi scambiati in fan.

  • Add Me Fast e Like Visits sono i migliori siti per incrementare i propri fan con lo scambio dei “Mi piace”, purtroppo però sono in inglese e la maggior parte dei fan sarà dunque straniera.
  • I Like Y, Piu Fan, Viral Box sono molto simili fra loro e permettono di incrementare i propri fan con lo scambio dei “Mi piace” e sono in italiano. Purtroppo sono ancora poco utilizzati.

CONCLUSIONE

Anche su Facebook purtroppo, ci sono molte promesse di guadagno facile e specchietti per le allodole. Diffidate dunque di chi promette grandi compensi a fronte di sforzi pressochè nulli. Per guadagnare onestamente su Facebook ci vogliono: idee, costanza e competenza.

Come risparmiare in vacanza, quali sono le mete più economiche?

La crisi economica morde il portafogli e condiziona soprattutto il budget per organizzare le proprie vacanze in vista dell’estate: un numero sempre maggiore di persone decide di rinunciare a partire per risparmiare, ma in alcune località è possibile soggiornare senza prosciugare le proprie finanze e senza rinunciare a trascorrere qualche giorno di relax. Ecco le destinazioni più economiche.

Nell’arcipelago delle Canarie è sempre primavera: il clima mite e i venti dell’Atlantico rendono Tenerife, Fuerteventura e Lanzarote mete perfette in qualsiasi stagione dell’anno, per questo molti scelgono per le proprie vacanze le Canarie prenotando anche direttamente online. Per risparmiare, solitamente conviene affittare un appartamento, ma spesso anche i villaggi all inclusive delle più importanti catene alberghiere offrono interessanti promozioni, soprattutto in bassa stagione.

Molto gettonate da chi vuole regalarsi una vacanza al mare senza spendere troppo anche le isole Baleari: la più grande è Palma di Maiorca, famosa per la maestosa cattedrale che domina il porto, ma il divertimento si concentra tra Minorca, Ibiza e Formentera, letteralmente prese d’assalto tra luglio e agosto dai giovani di tutta Europa, che le preferiscono per il mare cristallino, il costo della vita a buon mercato e, ovviamente, per l’abbondanza di discoteche e locali notturni.

Ci spostiamo al largo delle coste marocchine per una vacanza nell’arcipelago portoghese di Madeira che anche in inverno mantiene un clima mite: queste isole, ancora semisconosciute per il turismo di massa e quindi molto tranquille, sono perfette per chi ama le lunghe passeggiate nella natura e per gli appassionati di trekking.

Chiudiamo con l’Egitto, particolarmente gettonato dagli italiani: un soggiorno tutto compreso nelle località di Sharm El Sheik, Marsa Alam e Hurgada è sempre disponibile a prezzi molto ridotti, anche includendo il volo charter dalle principali città italiane. Difficile in questa zona trovare appartamenti in affitto, ma i prezzi per dormire in uno dei tanti resort a pochi passi dal mare sono decisamente contenuti, per una vacanza indimenticabile e per godersi le acque cristalline del Mar Rosso.

Visitare Venezia in camper

Visitare Venezia in camper

Qual è il mezzo ideale per visitare Venezia? Il modo più ovvio per rispondere a questo domanda sarebbe quello di dire che il mezzo migliore per conoscere le bellezze della Laguna dovrebbe essere un motoscafo o comunque un mezzo capace di viaggiare su acqua. Un’interpretazione certamente giusta, ma non certo l’unica.

Complice la crisi sono infatti sempre di più gli italiani che decidono di visitare Venezia in camper. Il motivo? L’obiettivo principale è quello di abbattere i costi di alloggio (e volendo anche quelli di vitto) che notoriamente in Laguna sono piuttosto alti anche scegliendo alberghi o bed&breakfast a 2 o 3 stelle; a meno che non si decida di soggiornare a Mestre (dove peraltro i costi non sono poi così popolari). Ma alloggiare a Mestre significa comunque non poter arrivare a piedi in centro città ed essere quindi “costretti” all’utilizzo dei mezzi pubblici locali.

Quindi, per ovviare a tutto ciò è davvero consigliabile partire ed organizzarsi per un viaggio in camper, magari premunendoci di una buona assicurazione: è possibile consultare e calcolare le migliori assicurazioni per camper e roulottes, valutando i preventivi delle varie compagnie e scegliendo il più conveniente. Per quanto riguarda l’assicurazione per il camper, la migliore è certamente l’assicurazioni camper Helvetia, denominata più comunemente polizza “InMovimento“, stipulata secondo il tariffario “Bonus/Malus”, che prevede maggiorazioni o riduzioni del premio in assenza o in presenza di incidenti.

Tra l’altro pochi sanno che in città esistono numerose aree attrezzate per ospitare camper, aree che non sono troppo distanti dalle principali attrazioni turistiche di Venezia quali Piazza San Marco, il Palazzo Ducale, il Ponte di Rialto ed il Canal Grande. Le zone più indicate per parcheggiare il proprio camper sono tre: il Tronchetto, nella parte ovest della città,Punta Sabbioni nella zona est nei pressi Ca’ Savio o Ca’ Noghera a nord-est, sulla terra ferma.

Il consiglio per chi sceglie di arrivare in camper a Venezia è quello di parcheggiare il proprio mezzo in una di queste piazzole e di servirsi dei mezzi pubblici per raggiungere le zone più centrali; in alcuni casi sono infatti presenti navette via bus, in altri casi ancora è invece possibile utilizzare i vaporetti attraverso i quali raggiungere il Lido, ma anche altre località vicine a Venezia e di alto interesse turistico come la Riviera del Brenta.

Corsi di Laurea Online

Come risparmiare le spese universitarie: Corsi di Laurea Online

Stiamo vivendo tutti la peggiore crisi economica degli ultimi 90 anni. Questo significa che le famiglie (che sono i nuclei maggiormente colpiti dalla crisi) devono fare di necessità virtù, abbattendo ogni tipo di costo superfluo, e mitigando il più possibile le spese indispensabili.

Ed una tipologia di spesa da sempre indispensabile è quella per l’istruzione dei propri figli, spese che si fanno particolarmente sostenute quando si parla di università. Tra retta di iscrizione annua, libri, mensa ed affitto (quando , come accade spesso, la Facoltà si trova in una città lontana) va via un patrimonio.

Uno stato di cose che per molte famiglie (ma anche per molti single) non è più sostenibile. Non a caso nel corso del 2012 si è registrato per la prima volta in 50 anni un calo delle iscrizioni alle università. Un segnale negativo a cui la società deve tentare di dare una risposta.

Ed in realtà, a ben guardare, una risposta già c’è e prende il nome di “Università Online. Sono corsi erogati dalle Università Telematiche, che permettono a chi si iscrive di seguire i corsi e reperire il materiale didattico direttamente online. Alcuni Atenei infatti, come ad esempio quello di Unicusano a Roma, sono già organizzate in questo senso.

QUAL È IL RISPARMIO CHE QUESTI CORSI GARANTISCONO?

Innanzitutto con gli atenei online vengono completamente abbattuti tutti i costi di tipo logistico. Potendo infatti seguire le lezioni direttamente online, gli studenti (e quindi le loro famiglie) non devono sostenere spese di trasporto per gli spostamenti giornalieri, ne tantomeno costi per gli affitti in città lontane o per la mensa universitaria.

Lo studente segue i corsi direttamente da casa o ovunque egli si trovi in quel momento, anche all’estero. Gli bastano un pc o un tablet, ed una connessione ad internet.

Con le Università Telematiche lo studente deve raggiungere fisicamente la facoltà solo quando deve sostenere gli esami e quindi per poche settimane in tutto durante l’arco dell’anno.

Un evidente risparmio in termini economici coronato, alla fine del corso, da un attestato di laurea equipollente a quelli rilasciati dalle università statali.

Binary Affiliates

Guadagnare con Binary Affiliates, l’affiliazione dedicata al forex

Binary Affiliates è una società internazionale che offre un programma di affiliazione a siti che trattano opzioni binarie, piattaforme di trading, speculazione monetaria e forex. Il programma di affiliazione di Binary Affiliates è dunque rivolto principalmente a siti internet / blog che trattano argomenti inerenti al mondo della finanza, denaro, risparmio oppure il guadagno.

Come in qualsiasi tipo di programma di affiliazione si deve necessariamente compilare un format (esclusivamente in lingua inglese) nel quale vi verranno richieste informazioni personali e informazioni inerenti a dove volete ospitare la campagna pubblicitaria. Dopo la verifica da parte dello staff riceverete una mail che vi confermerà l’attivazione al programma di affiliazione e potrete usufruire di tutti gli strumenti necessari per la promozione dei broker finanziari proposti oltre alle statistiche aggiornate in tempo reale per monitorare i risultati e le entrate.

Ad ora Binaryaffiliates.com offre la possibilità di affiliarsi a quattro broker finanziari internazionali:

  • Stockpair permette di guadagnare 200 dollari per ogni nuovo depositante
  • Anyoption permette di guadagnare da 100 a 300 dollari per ogni primo depositante a seconda della cifra depositata
  • Binary Options Signals permette di guadagnare 20 dollari più un costo per acquisizione cliente
  • Option Rally permette di guadagnare 200 dollari per ogni nuovo depositante

Grazie al programma “sub-affiliato” è inoltre possibile guadagnare una commissione del 5% su ogni webmaster che si iscrive al programma di affiliazione di Binary Affiliates. Questo sistema funziona mediante i “referral” e ha lo scopo di portare ad iscriversi nuovi affiliati a Binary Affiliates.

PAGAMENTI E CONTATTI

Il pagamento delle commissioni viene effettuato non appena l’affiliato avrà raggiunto il limite minimo di 700 dollari e il bonifico bancario viene effettuato ogni quindicesimo giorno del mese.

E’ possibile contattatare lo staff di Binary Affiliates tramite il format presente sul sito alla sezioni contatti oppureal seguente indirizzo email: frank@binaryaffiliates.com.